Sei in: Home
PDF Stampa E-mail Scritto da Redazione    Venerdì 02 Settembre 2011

A seguito delle critiche mosse dall'assessore provinciale ai trasporti Donato Baccaro (articolo pubblicato da La Gazzetta del Mezzogiorno del 31.8.2011 )

pubblichiamo il seguente comunicato:

"Comunicato Stampa dell’Amministrazione Comunale Siamo rimasti fortemente sorpresi dalle dichiarazioni spropositate ed estemporanee che un assessore provinciale, per la verità non nuovo ad esternazioni di questo tipo, ha rilasciato alla Gazzetta del Mezzogiorno del 31 agosto u.s. in merito ai murales e graffiti dipinti sui muri della stazione di Latiano. E pare anche che qualche parlamentare, in questi giorni infuocati della manovra finanziaria, si stia affannando per intervenire sui vertici della Rete Ferroviaria Italiana come se fosse un problema di importanza nazionale.

Quante energie sprecate! C’è da dire invece che grazie all’accordo tra l’Amministrazione Comunale e la RFI per la gestione dell’immobile della stazione e degli spazi circostanti si sta intervenendo per riqualificare e rendere fruibili luoghi e strutture. C’è da fare molto lavoro, ma, una volta ristrutturati i locali, si procederà alla creazione della Casa della Musica con una sala prove e con diversi spazi che ospiteranno i gruppi musicali locali. La stazione diventerà punto di riferimento essenziale per tanti giovani e gruppi musicali. L’esterno è stato già ripulito e si sta procedendo alla realizzazione del giardino. Le iniziative organizzate durante l’estate, con l’assenso della RFI, dalla Amministrazione Comunale, dalle Associazioni culturali, sportive e ricreative, accolte favorevolmente dalla cittadinanza, sono state finalizzate al recupero dell’ immagine della stazione nel contesto urbano. In tal senso sono state realizzate le manifestazioni, a luglio, “Playstation”, progetto regionale per lo sviluppo della Creatività attraverso l’esibizione di gruppi e associazioni musicali, teatrali e sportive e ad agosto, “Kromatica”, estemporanea di arte murale, a cura dell’Associazione Civico 73.

Quest’ultima manifestazione, oggetto di polemiche e strumentalizzazioni, ha visto la partecipazione di moltissimi artisti, alcuni di fama internazionale, come il maestro Carmelo Conte, nostro concittadino, e Andrea Sergio, famoso per i suoi murales in tutto il mondo, che con il loro intervento hanno arricchito la stessa manifestazione. Murales e graffiti, che per la verità devono essere ancora completati, sono in sintonia con il recupero e la riqualificazione della stazione e dei luoghi circostanti che l’Amministrazione Comunale, con il consenso della RFI, intende sviluppare in direzione delle attività giovanili. Il finimondo si è scatenando per questo e, senza conoscere i fatti e senza informarsi, un assessore provinciale molto zelante, si è precipitato a Latiano definendo l’intervento “una operazione di imbrattamento dei muri per coprire il degrado e l’abbandono dell’immobile”. A questo punto non c’è più niente da commentare, ci spiace solo perché sarebbe stato utile e opportuno sentirsi preventivamente, come si conviene tra Istituzioni. Caro assessore, questo “non è un paese per vecchi”!

Latiano 1-9-2011

Il Sindaco Antonio De Giorgi.

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 02 Settembre 2011 11:10 )