Sei in: Home

L'Ufficio Sport del Comune di Latiano comunica.
La città di  Latiano è tra i  Comuni a cui la Regione Puglia  consegnerà  i defibrillatori semiautomatici esterni (197 in tutto), previsti dal “Progetto regionale Deep Impact” avviato nel 2013 dall’assessorato al Welfare della Regione Puglia, in collaborazione con l’assessorato alle Politiche giovanili e sport e con il coinvolgimento dell’Agenzia regionale sanitaria (A.Re.S.) quale soggetto attuatore, che ha la finalità di prevenire o, quantomeno, ridurre il numero di decessi per arresto cardiocircolatorio, una causa di morte che in Puglia colpisce tra quattro e cinquemila persone ogni anno.


I defibrillatori verranno consegnati alle tre strutture sportive comunali: Campo sportivo Comunale di Via Torre S. Susanna,  al Campo sportivo Zona 167 e al Circolo Tennis. Il progetto prevede anche la formazione di 10 persone che dovranno utilizzare gli apparecchi.
Si tratta di apparecchiature che dal nostro punto di vista speriamo di non utilizzare mai e che rappresentano dei salva vita. Sempre più spesso, infatti, l'arresto cardiaco, oltre a rappresentare una delle prime cause di morte tra la popolazione tra i 45 e i 65 anni,  colpisce anche i giovani, quasi sempre senza preavviso. Se il ritmo cardiaco non viene ristabilito velocemente, la morte sopraggiunge in pochi minuti e danni cerebrali irreversibili possono manifestarsi dopo appena 5 – 6 minuti. Importante  è intervenire immediatamente utilizzando un defibrillatore, che consente al cuore di riprendere un ritmo cardiaco regolare.


Grazie alla Legge n°120 del 3 Aprile 2001, oggi chiunque può intervenire tempestivamente, in attesa dell'arrivo dei soccorsi: è sufficiente conoscere poche semplici manovre e avere a disposizione un defibrillatore semiautomatico esterno. L'ideale  sarebbe quello di fornire ogni struttura  frequentata da ragazzi, specialmente le scuole, di un  DAE (Defibrillatore Automatico Esterno),  un apparecchio affidabile e semplice da usare, che è in grado di ripristinare il ritmo cardiaco in sicurezza.


Si tratta  di un semplice ed importante  passo nel campo della prevenzione, a cui la Regione Puglia, ha prestato molta attenzione. 

 

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 29 Giugno 2015 06:04 )